Log in

Approccio alla storia

Trattare seriamente l’origine e la storia remota delle arti marziali cinesi è compito decisamente non facile che richiederebbe vari volumi…stiamo parlando di circa 3000 anni della storia di un vero e proprio continente quale è la Cina.
Intendiamo, invece, qui, inserire alcune considerazioni atte ad un approccio non superficiale rispetto ad eventuali approfondimenti sul tema.

approccio storia

Innanzitutto , abituati., come siamo, alla cultura occidentale , settoriale ed iper specializzante , dobbiamo avvertirci del fatto che la civiltà cinese si è sempre mossa, ai massimi livelli, in direzione assolutamente opposta…
In altri termini, parlare di arte marziale è, a tutti gli effetti, parlare di cultura cinese tout curt, così come ogni altro aspetto della cultura cinese è inscindibile dal discorso marziale….basti pensare al teatro dell’opera di Pechino o alle mitologia cinese per capire quanto stiamo affermando .
Arte marziale, cosmogonia, ricerca scientifica, filosofia, letteratura, medicina, sono punti di vista su un tutt’uno assolutamente inscindibile: Il cammino verso la saggezza, il quale, passando attraverso i diecimila aspetti del sensibile, arriva a considerarne l’illusorietà per tornare all’armonia di yin e yang nel wu wei.

Alcuni dei più antichi maestri raramente appaiono con tratti storicamente definibili, sono saggi spesso mitologici, non direttamente connessi ad ambienti specificamente marziali, alieni dai fasti pubblici, spesso erranti fra le diverse province cinesi, alla costante ricerca solo di se stessi;
quel che ci è tramandato è l’eco di quanto il loro comportamento ed i loro detti hanno lasciato in chi ebbe la fortuna di averli ad esempio.
Stessa logica segue la ricerca dei testi principali cui far riferimento…. Esiste, è vero, una pressoché infinita e spesso antichissima letteratura tecnica su diversi stili e metodi marziali, ma le vere radici imprescindibili per una scuola dal cuore tradizionale sono in scritti non specificamente dedicati all’argomento come ,ad esempio, lo Yi Jing (libro dei mutamenti) il Su Wen Huang Di Nei Jing (semplici domande e risposte dell’Imperatore Giallo sulla medicina interna)

Si può, a nostro giudizio, praticare arti marziali non avendo alle proprie spalle canoni tecnici antichi e strutturati, genealogie blasonate e perfettamente tramandate, ma praticare in contraddizione con i principi della medicina o della saggezza tramandateci in testi come quelli sopra citati conduce sicuramente fuori strada e ad esiti disastrosi per la salute fisica mentale ed emotiva.
Inoltre, gli insegnamenti tecnici basilari delle diverse scuole di wu shu sono per lo più stati tramandati in forma orale ed attraverso canzoni o poemi,
almeno fino al XIX sec. D.C. e ciò per due principali motivi:
In primo luogo perché, fino all’avvento del comunismo di Mao , l’analfabetismo affliggeva la popolazione cinese in misura superiore all’ottanta per cento.
In secondo luogo, anche fra i ristretti circoli sacerdotali e nobiliari, si preferivano metodi di trasmissione orale ed esoterica atti a consentire la corretta comprensione dei principi del potere e del potere marziale, unicamente a coloro che fossero guidati da un maestro appartenente alla casta e dotati delle corrette chiavi interpretative….chiunque avesse tentato di copiare dal di fuori si sarebbe solo fatto del male.
Come mai molte pratiche proprie degli stili più moderni come quelli giapponesi o coreani,( o delle scuole che si sono Sportivizzate e dedicate all’agonismo) conducono spesso al fenomeno del “san shu” (dispersione della yuan qi e del jing prenatale) ,a lesioni articolari e del rachide,emorroidi e problemi cardiovascolari?

Coerentemente al nostro approccio culturale, abbiamo qui voluto offrire al lettore e, principalmente a noi stessi, alcuni spunti di riflessione, senza nulla, come sempre, voler insegnare a nessuno.
Torneremo sugli argomenti fin qui trattati , e, magari, tenteremo una sintetica storia del wu shu ;
nel frattempo consigliamo, al riguardo, l’ottimo ed economico libro “ Il Kung Fu” , frutto di grande conoscenza ed amore che dobbiamo al lavoro di Luigi Zanini ed Yves Kiefer per le edizioni Xenia.

kungFu zannini

Log in or Sign up