Lung Tao Quan 龍道拳 - Boxe della via del Drago

Ha le caratteristiche tipiche di uno stile Taoista ed utilizza principi di circolarità, che divengono sempre più stretti e concentrati durante la pratica.

In termini di approccio è uno stile esterno (Wai Jia 外家) ed ha caratteristiche tipiche degli stili del nord Cina (BeiQuan 北拳).

Tuttavia ciò è unicamente circoscritto ad una fase iniziale, poiché successivamente vengono studiati aspetti tipici degli stili interni (Nei Jia 内家), ma anche principi comuni agli stili del sud (NanQuan 南拳).

BaGuaZhang 八卦掌 - Palmo degli 8 trigrammi

E’ uno degli stili fondamentali delle scuole interne (Nei Jia 内家) insieme al Taijiquan ed allo Xingyiquan.

Si basa sui mutamenti legati agli 8 palmi, 8 passi, 8 animali, 8 grandi palmi, a seconda del lignaggio.

Caratterizzato da movimenti circolari e dall’utilizzo particolare del palmo, alla base del BaGuaZhang vi è lo studio delle 6 armonie (Liù Hé 六合), che prevedono l’approfondimento dei metodi per utilizzare il corpo (Shēn Fǎ 身法).

 

ShaoLin Quan 少林拳

E’ uno stile di Kung Fu tradizionale esterno (Wai Jia 外家) originariamente praticato dai monaci buddisti del Monastero di Shaolin (Henan, Cina).

Letteralmente “Pugilato della Giovane Foresta”, si pensa che la propria nascita sia legata al leggendario Monaco buddista Bodhidharma, fondatore del buddismo Zen (Chán 禅).

Attualmente considerato fra gli stili più antichi ed efficaci cinesi ed ha influenzato notevolmente lo sviluppo degli stili marziali cinesi

E’ estremamente famoso anche per lo studio degli stili imitativi e delle armi tradizionali.

Stili imitativi - XiangXingQuan 象形拳

Come in molte scuole di Kung Fu tradizionale, vengono esplorati alcuni stili imitativi, fra i quali :
Shé Quán 蛇拳 (Serpente)
TánglLáng Quán 螳螂拳 (Mantide)
Hóu Quán 猴拳 (Scimmia)
Hǔ Quán 虎拳 (Tigre)
Yīng Quán 鹰拳 (Aquila)
Māo Quán 貓拳 (Gatto)
Hè Quán 鶴拳 (Gru)
ed in fine Lóng Quán 龍拳 (Drago)
Questi però non riguardano unicamente lo studio di tecniche che traggono ispirazioni dalle movenze degli animali e\o insetti, ma vengono interpretati anche come un vero e proprio modo di ragionare.
Uno stile imitativo specifico avrà sia dei punti di forza che dei punti deboli, abbinati ad una mentalità con la quale imparare a ragionare per metterlo in pratica.

Le armi

Lo studio delle armi è strettamente legato allo stile tradizionale di pratica, che ne viene influenzato fortemente, anche solo per il semplice fatto che il combattimento anticamente era armato.
Shuāng jié gùn 雙節棍\Èr jié gùn 二節棍 (Nunchaku)
Gùn 棍 (Bastone)
Dao 刀 (Sciabola)
Jiàn 劍 (Spada)
Qiāng 槍 (Lancia)
Guān dāo 關刀 (Alabarda)

Scambio di Tecnica - SanShou 散手

Lo scambio di tecnica è il punto fondamentale di ogni stile tradizionale ed è un esercizio collaborativo in coppia o di gruppo, avente lo scopo di permettere l’assimilazione del programma didattico.
L’obbiettivo è quello di di collegare, fluidificare ed applicare le tecniche apprese nel tempo, sempre nel rispetto dei compagni di allenamento.
Viene premesso che lo scambio di tecnica non è un combattimento reale, ma una simulazione che può gradualmente avvicinarvisi nel tempo.
Può essere vista come una modalità di sparring condizionato, che viene nel tempo sottoposto sempre più alla scrematura delle limitazioni, delle quali anche le protezioni ordinarie fanno parte.
Una nota fondamentale della quale bisogna sempre tener conto è che, a differenza di uno sport da combattimento che è per definizione moderno, in uno stile tradizionale l’uso delle protezioni deve essere ridotto sempre al minimo o addirittura non presente, poiché è la propria tecnica a dover divenire l’unica protezione reale.